Google+

mercoledì 25 febbraio 2015

Il fake del gruppo FEMEN EUROPE


Segnalo il falso gruppo su Facebook chiamato FEMEN EUROPE, abusivamente dedicato alle +FEMEN.
Si tratta di un falso creato da una donna politicamente di estrema sinistra, che in Ucraina fa parte della fazione pro-Russia.
Nel gruppo sono presenti più di tremila aderenti, in gran parte iscritti a loro insaputa senza una loro precisa volontà come è capitato a me.
Io sono stato iscritto a questo e a un altro gruppo simile a questo ma dichiaratamente comunista, mi ero tolto dall altro gruppo perchè non mi interessa la politica, tanto meno quella fanatica di ogni genere ed ero rimasto iscritto a questo fake solo per vedere cosa dicessero sulle FEMEN, frequentandolo molto raramente. Questo fino a ieri, quando per una semplice domanda sono stato oggetto di offese e velate minaccie di morte del tipo "ti conviene fare il testamento"....."topo di fogna".....da parte di una donna e dei suoi "compagni".
Solite "teste calde", nulla di nuovo, ho segnalato a Facebook e bloccato tre di questi che mi avevano minacciato e ho salutato cortesemente come tutti dovrebbero fare in situazioni simili.

State bene attenti alle email di iscrizioni provenienti da Facebook, potrebbero essere dei "contenitori" di propaganda politica estremista come questo fake, vi ricordo che le vere FEMEN non si sognerebbero MAI di comportarsi in questo modo con chi le segue!
E sempre bene controllare a cosa siamo stati iscritti e da chi, SUBITO e poi disiscriversi se non interessa, perchè questo ed altri gruppi simili fanno leva sull indifferenza di molti quando controllano la posta elettronica, appunto per diffondere la loro propaganda.

NB: la foto sopra è la stessa che FEMEN EUROPE usa come intestazione in questo momento.

FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest

domenica 15 febbraio 2015

Inna Shevchenko nell attentato a Copenaghen

La +FEMEN Inna Shevchenko era presente come relatrice al dibattito per la libertà di espressione che si è svolto ieri a Copenaghen in Danimarca, che è stato interrotto da un terrorista a colpi di mitra.
Inna era stata invitata perchè il tema del dibattito era "arte, blasfemia e libertà di espressione". Lei è interessata personalmente riguardo alla blasfemia visto che ha compiuto un atto blasfemo quando segò una grande croce in legno a Kiev e perchè le stesse FEMEN lottano contro le religioni oppressive nei confronti della donna, compiendo azioni che possono essere definite blasfeme.
Fortunatamente il terrorista non è entrato nel locale del dibattito. Inna, il disegnatore Lars Vilks e l ambasciatore francese in Danimarca sono riusciti a mettersi in salvo nel retro dopo che le guardie di sicurezza hanno fatto sgomberare la sala in cui c erano poche decine di persone. 

La sparatoria è iniziata proprio mentre Inna stava parlando di libertà di espressione, di un illusoria libertà di espressione presente.....quando, ironia del destino, sono iniziati gli spari!
Nel video sotto di iTELE si sente la sua voce e l inizio degli spari. 
Inna ha recentemente parlato di liberta di critica alla religione in questo articolo, che io ho tradotto.
E questo è l articolo tradotto del blog ufficiale delle FEMEN dove troverete anche i tweet fatti da Inna durante l avvenimento.




In precedenza era stata invitata in questa conferenza con un tema simile, il video è stato pubblicato di recente da Atheism TV.



Aggiornamento del 15/2/2015: Aggiungo questi video sotto.





FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest

mercoledì 11 febbraio 2015

Le FEMEN contro DSK

In questi giorni in Francia è in corso il processo in cui è protagonista il noto Dominique Strauss-Kahn, le +FEMEN hanno fatto un azione di protesta contro di lui e Inna Shevchenko è stata intervistata dalle reti francesi iTELE e France 24.
Sotto ho messo le interviste di Inna e il video dell azione con alcune foto, per vedere l articolo originale in Italiano con tutte foto, andate qui e qui.








FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest


sabato 7 febbraio 2015

Distinguere per unire o...

Distinguere per unire o confondere per dividere?



martedì 3 febbraio 2015

Il piacere...

Il piacere è un dovere!



Thomas fait de la politique sulle FEMEN

Il canale Youtube "Thomas fait de la politique" parla delle FEMEN in due puntate, se sapete il francese o volete impararlo....date un occhiata qui sotto! ;)





FEMEN nel mio Evernote
FEMEN nel mio Pinterest

domenica 25 gennaio 2015

L' ipocrisia sulla sodomia in Arabia Saudita

Alla puntata della Zanzara su Radio24 del 23 gennaio, c è stato un interessante intervento di un ascoltatore di nome Massimiliano da Trento al minuto 36,50 del podcast disponibile qui. Massimiliano ha detto di essere un manager del settore farmaceutico e che in Arabia Saudita il prodotto farmaceutico con maggiori vendite è il lubrificante per rapporti sessuali. Ha spiegato che questo lubrificante viene usato dai giovani maschi arabi per avere rapporti sessuali con i loro amici, impossibilitati ad avere contatti con le giovani donne arabe dalla morale repressiva araba, che vuole la donna giovane "chiusa" nella propria famiglia, lontano da ogni contaminazione erotica!
Ecco l effetto dell aberrante cultura araba! Giovani donne limitate nei rapporti oltre la famiglia in attesa del matrimonio, danno come risultato una diffusa, anzi.....un enorme diffusione della sodomia da parte dei giovani arabi tra di loro!
E la sodomia in Arabia saudita è punita anche con la pena di morte! E bene ricordarlo.

Cari arabi che mi state leggendo.....siete pregati di dirmi se effettivamente questo Massimiliano si inventa delle cose inesistenti e se il mio pensiero sulla vostra cultura non è corretto, trovate la possibilità di commentare qui sotto, grazie!

gay condannato a 450 frustate